Videorivista 3 – COME SI MANGIA A FIRENZE: La Ribollita

Eccoci al terzo episodio della Videorivista “I Fochi della San Giovanni”. Vi siete iscritti al canale You Tube? Cliccate qui per iscrivervi!

Uno dei piatti tipici della tradizione toscana è “la Ribollita”: la minestra di pane. Come nasce questo piatto? E’ un piatto povero. I poveri mangiavano essenzialmente verdure, ma queste verdure potevano essere in qualche modo arricchite…
Poteva avanzare del pane ormai duro che si poteva mettere nelle verdure cotte che lo rendevano nuovamente e gradevole.
La minestra di pane, la Ribollita, che veniva dunque ri-bollita giorni dopo, aveva poi il pregio di mantenersi e di costituire un piatto gustoso.

La Ribollita è una minestra avanzata e quindi “ri-bollita” il giorno successivo.
Per farla è possibile partire da diverse minestre (possibilmente “magre” quindi senza aggiunte quali ossi di prosciutto o lardo).
Noi riportiamo la ricetta della “zuppa alla contadina” che, una volta fredda, potrà essere messa in un tegame di coccio, cosparsa di fettine sottilissime di cipolla, un po’ di pepe macinato e ottimo olio d’oliva e messa in forno finché la cipolla non sarà leggermente dorata, come consiglia Paolo Petroni nel suo libro “Il libro della vera cucina fiorentina“.

Zuppa alla contadina per 6 persone:
12 fette di pane
Fagioli toscanelli freschi: gr. 800 (o 350 secchi)
6 mazzetti di bietola
1 mazzetto di cavolo nero
1/2 cavolo verzotto
3 gambi di sedano
4 carote medie
4 patate
2 pomodori maturi
1 cucchiaino di concentrato
1 cipolla
1/2 peperoncino rosso
1 rametto di timo
1 bicchiere d’olio
2 spicchi d’aglio
Sale e pepe

Lessare e passare al setaccio i fagioli (lasciandone qualcuno intero).
In un altro tegame di coccio molto capace, far soffriggere la cipolla e il peperoncino tritati. Quando la cipolla si sarò imbiondita, unire il concentrato e i pomodori.
Dopo pochi minuti aggiungere i fagioli preparati in precedenza e tutte le altre verdure ben lavate e tagliate a pezzi.
Unire 5 romaioli d’acqua fredda, salare, pepare e far bollire a fuoco lento per almeno 2 ore.

Prima di servire, aggiungere nelle scodelle delle fette di pane abbrustolite e leggermente strofinate d’aglio, un po’ di olio crudo e niente formaggio.

Buon appetito!

Vedi la Videorivista n.1
Vedi la Videorivista n.2