San Giovanni Battista vuole festeggiare il 150° anniversario di Firenze Capitale d’Italia

Programma di conferenze, di spettacoli e di visite guidate per l’anno 2014-2015

Sono passati dieci anni da quando ci siamo avventurati attraverso i secoli ripercorrendo la storia, l’arte e la cultura fiorentina, e ora che il periplo è oltrepassato, quest’anno la nostra storica Società
di San Giovanni Battista vuole unirsi al coro dei festeggiamenti per la ricorrenza del 150° anniversario di Firenze Capitale d’Italia.
E lo fa dando ampio spazio alla letteratura, alla musica e all’Opera, che è stata la colonna sonora dell’Ottocento italiano, capace di veicolare le aspirazioni risorgimentali di libertà e di celebrare l’Unità finalmente conquistata.
Pertanto lo spazio tradizionalmente riservato alle conferenze d’arte sarà dedicato alla programmazione di quattro incontri letterari con letture recitate tratte da Le Confessioni di un italiano di Ippolito Nievo, di cinque concerti e di proiezioni dedicate a famose opere di Rossini,Verdi e Puccini (iniziativa che l’anno scorso ha riscosso particolare gradimento da parte dei soci).
Inoltre una conferenza sarà dedicata all’Opera nel secolo
di Firenze Capitale. Solo due conferenze saranno ‘fuori dal coro’, collegandosi al primo dei due temi
portanti delle visite guidate di quest’anno.
Questa prima sezione di visite avrà come filo conduttore il grande collezionismo di respiro internazionale che traOtto e Novecento si sviluppò a Firenze grazie ai colti rappresentanti della comunità anglo fiorentina, ai raffinati connoisseurs europei e americani che scelsero la città del giglio come loro patria d’elezione e ai leggendari antiquari (tra i quali svetta su tutti Stefano Bardini), che a cavallo dei due secoli trasformarono la nuova Capitale del Regno d’Italia nel centro del commercio d’arte antica più importante dell’epoca.
Il secondo filone verterà sulle mostre più interessanti che saranno allestite nel corso dei mesi dalle istituzionimuseali fiorentine e dalla prestigiosa sede espositiva di Palazzo Strozzi.
Le conferenze di letteratura saranno tenute dal Professor AndreaMatucci,Docente di Letteratura italiana all’Università degli Studi di Siena, accompagnato per la parte recitativa dall’attore teatrale Riccardo Bono, mentre i concerti saranno svolti dall’arpista Elena Castini e dal flauto traverso Francesca Dolce, concertiste diplomate al Conservatorio Cherubini di Firenze, mentre le conferenze saranno a cura di studiosi del settore
quali la Dottoressa Lucia Baldacci, Storica della musica e diplomata al Conservatorio Cherubini in pianoforte, clavicembalo e organo; il Professor GiovanniMatteo Guidetti, Docente di Storia dell’Arte e Iconologia
presso la Sacred Art School di Firenze; la Professoressa AnitaValentini, Storico e Critico d’Arte,Docente di Storia della Pittura all’Università Internazionale dell’Arte di Firenze, Vice Presidente di Modo-
Fiorentino Associazione Culturale,Vice Presidente della Società di San Giovanni Battista.
Come di consueto ormai da diversi anni, i soci saranno accompagnati alla scoperta delle collezioni, dei musei e delle mostre dal Professor Giovanni Matteo Guidetti.
Il programma sarà illustrato il primo giovedì di ottobre dalla Professoressa Anita Valentini, che introdurrà il tema dell’arte fiorentina nell’Ottocento.
Anche quest’anno il programma di conferenze, di concerti e di visioni di opere liriche sarà alternato a quello
delle visite guidate, con alcune eccezioni dovute alla disponibilità della sala che le ospiterà; per lo stessomotivo
quest’anno i giorni deputati per tali iniziative saranno o il mercoledì o il giovedì, mentre le visite guidate
manterranno il giovedì come da tradizione, con un’unica eccezione per la visita alMuseo Stibbert, fissata
di mercoledì per esigenze del museo.
Le conferenze, i concerti e la visione delle opere si terranno presso l’Auditoriumdell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, in via Folco Portinari, 5, alle ore 16,30. L’orario delle visite guidate sarà invece alle ore 10.00, all’infuori di una soltanto, che si terrà alle ore 16,00.
Come da tradizione, le visite giornaliere ‘fuori porta’, che saranno effettuate dimartedì, verranno guidate dal Professor Federico Napoli, Storico dell’Arte, in luoghi significativi del nostro XIX secolo.
Augurandoci di avere organizzato un programma di conferenze e di visite di interesse per i soci che seguono da tempo attivamente le iniziative culturali della Società, ricordiamo alcuni aspetti organizzativi
e le norme cui attenersi per la partecipazione.
Le visite sono a numero chiuso per cui occorre prenotare presso la segreteria della Società entro i quindici giorni che precedono la data fissata. Chi non potesse partecipare alla visita, per sopraggiunti impedimenti, è tenuto a darne comunicazione almeno due giorni prima alla segreteria, per dar modo ai soci in lista d’attesa di iscriversi alla visita. I soci non iscritti nell’elenco non potranno essere ammessi alle visite. Il ritrovo dei partecipanti è indicato a fianco delle singole visite.