Bel San Giovanni, proprio un bel premio

Firenze, 30 gennaio 2016 – «Bel San Giovanni» Il riconoscimento voluto dal marchese Emilio Pucci e annualmente attribuito a «personalità o istituzioni che per l’opera svolta nei più diversi campi del pensiero e dell’azione, abbiano conseguito notorietà ed unanime apprezzamento anche per l’apporto recato all’elevazione spirituale e materiale della comunità in cui operano».

PREMIO-102a PREMIO-143a  PREMIO-193a

Un premio che, ha detto il sindaco Dario Nardella, intervenuto ieri pomeriggio nel Salone dei Cinquecento alla cerimonia di premiazione «Renzi ha accolto con grande gioia».

Il prestigioso riconoscimento è andato anche all’economista ex Bce Lorenzo Bini Smaghi e al direttore del pronto soccorso di Careggi Stefano Grifoni.

Nardella ha parlato della società di San Giovanni come di una risorsa preziosa della città e dei valori che essa infonde.

Eccovi le motivazioni che hanno spinto alla selezione di questi  tre personalita molto importanti per la città di Firenze

Stefano Grifoni

PREMIO-322a

nel 1954 nasce presso Firenze, nel 1981 consegue la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Firenze con successive specializzazioni in Medicina Interna, Malattie dell’Apparato Respiratorio, Tisiologia e Fisiopatologia Respiratoria, Malattie del Cuore e dei Vasi. Integra infine la propria formazione dedicandosi ai problemi di Emergenza – Urgenza perfezionandosi presso Hennepin County Medical Center in Minneapolis e Beth Israel Deaconess Medical Center Harvard Medical International in Boston.

Nel 1997 la Regione Toscana gli ha concesso l’attestazione manageriale.

E’ responsabile del Centro di Riferimento Regionale Toscano per la Diagnosi e la Terapia d’Urgenza della Malattia Tromboembolica Venosa.

E’ istruttore dell’Advanced Cardiac Life Support certificato da American Heart Association. Ha partecipato al programma formativo Quality Improvement and Clinical Risk Management in the Emergency Department promosso da Regione Toscana in collaborazione con la Harvard Medical School e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi di Firenze.

E’ autore di numerose pubblicazioni su riviste internazionali e di oltre 500 relazioni e comunicazioni a congressi nazionali e internazionali. Ugualmente estesa è stata la sua attività didattica sempre in tema di emergenza svolta in numerosi corsi di formazione per il volontariato, operatori qualificati e comuni cittadini.

Dal 2004 svolge con spirito innovativo, profondamente umanitario e socialmente aperto, il compito di Direttore del Pronto Soccorso/Osservazione Breve, struttura di alto livello tecnico-organizzativo dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi di Firenze, Ospedale ad alta specializzazione di rilievo nazionale.

La Società di San Giovanni Battista è lieta di conferire il Premio “Bel San Giovanni 2015”

Lorenzo Bini Smaghi

 PREMIO-257a nel 1956 nasce a Firenze da famiglia di tradizione umbro-toscana, diviene espressione di una cultura europea per aver seguito gli studi umanistici al Liceo francese di Bruxelles e conseguito la laurea in scienze economiche all’Université Catholique de Louvain, integrata da un Master of Arts in economia presso l’University of Southern California, una laurea in scienze politiche presso l’Università di Bologna e un Ph.D presso l’Università di Chicago.

Dopo aver ricoperto incarichi dirigenziali presso la Banca d’Italia, l’Istituto Monetario Europeo e il Ministero Italiano dell’Economia e delle Finanze, dal 2005 al 2011 è stato Membro del Comitato Esecutivo della Banca Centrale Europea. Dal 2012 è Presidente di SNAM Spa, e dal 2015 è Presidente di Société Générale S.A.

Dal 2013 presiede la Fondazione Palazzo Strozzi a Firenze e l’Associazione Italiana degli Alunni dell’University of Chicago.

L’approfondimento culturale delle problematiche economiche e finanziarie mondiali e europee, testimoniato dai titoli accademici acquisiti e dagli studi pubblicati, nonché il severo tirocinio professionale che emerge dalla rilevanza degli incarichi affidategli, gli hanno conferito la statura di un Economista di fama internazionale che gli ha consentito di esercitare la sua influenza per l’assunzione da parte degli Organi Statuali Italiani di scelte, anche impopolari, ma che hanno rappresentato la premessa di una prospettiva di ripresa sia economica che sociale, il cui raggiungimento appare come la condizione necessaria e sufficiente perché l’Italia mantenga nell’Unione Europea il ruolo di Stato Fondatore che le compete.

La Società di San Giovanni Battista è lieta di conferire

il Premio “Bel San Giovanni 2015”

 

Matteo Renzi

PREMIO-375a nasce a Firenze nel 1975, fin da giovanissimo vive l’esperienza degli Scout, organizzazione, fondata in Inghilterra nel 1908 dal Generale Sir Robert S. Baden-Powell, che tende alla formazione del carattere, allo sviluppo dell’intelligenza, al culto della praticità, alla preparazione dei giovani a servire lo Stato. Questo impegno segna fortemente gli anni del liceo, il “Dante”, dove diventa rappresentante d’istituto e quelli presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Firenze, dove si laurea nel 1999.

Nel 2004 viene eletto Presidente della Provincia di Firenze, nel 2008 annuncia la sua candidatura alle primarie del Partito nel quale milita, con lo slogan “o cambio Firenze o cambio mestiere e torno a lavorare”. Nel 2009 viene eletto Sindaco di Firenze. Nel 2010 sfida l’immobilismo dell’establishment facendosi fautore di un rinnovamento della classe dirigente della quale fa parte. Dal 22 febbraio 2014 è Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana, il più giovane Presidente dall’Unità d’Italia.

Il programma del Governo sul piano interno è finalizzato ad un’ampia riforma della Costituzione e della funzionalità degli organi statuali, alla riforma della Legge Elettorale, della Pubblica Istruzione, del mercato del lavoro, detta Jobs Act, dei rapporti fra lo Stato e i Cittadini; sul piano internazionale tende alla rivitalizzazione dell’Unione Europea e al rafforzamento del ruolo dell’Italia nell’area del Mediterraneo, non ignorando i Leader locali ma mirando all’influenza delle grandi Potenze Mondiali.

La statura di Matteo Renzi appare quella dell’uomo politico italiano di maggiore rilievo, capace di trarre l’Italia dalla lunga, progressiva stagnazione che ha contraddistinto la vita sociale e politica della Nazione, dal boom degli anni sessanta del XX° secolo fino all’inizio del secolo XXI°.

Con questi voti, iuvante Deo

La Società di San Giovanni Battista è lieta di conferire il Premio “Bel San Giovanni 2015”